LAJATICO

 

Lajatico è un comune di 1.387 abitanti della provincia di Pisa e dista 46,6 chilometri dal capoluogo.

Lajatico è situato in Toscana in Provincia di Pisa. Il 6 novembre si festeggia il Patrono, San Leonardo. Tra gli edifici religiosi: Pieve dei Ss Pietro e Paolo (a Cevoli); Pieve di San Leonardo.

Confina con i comuni di: Chianni, Montecatini Val di Cecina, Terricciola, Volterra, Riparbella e Peccioli.

Lajatico sorge su una collina situata alla sinistra del fiume Era. Il territorio del comune risulta compreso tra i 50 e i 628 metri sul livello del mare. L’escursione altimetrica complessiva risulta essere pari a 578 metri.

Il toponimo deriva dal nome di persona romano Larius. I primi insediamenti nella zona di Lajatico risalgono all’epoca etrusco-romana, tuttavia il consolidamento del borgo attuale avvenne a partire dal XII secolo, quando il borgo si sviluppò attorno a un castello di proprietà dei Conti Pannocchieschi del ramo degli Elci.

D’argento al ramoscello di rosa al naturale col motto “Tutto vive Tutto muore”. Lo stemma è cimato da una corona formata di un cerchio di muro d’oro, sormontato da otto merli uniti da muriccioli, il tutto d’argento. La blasonatura del gonfalone è costituita da un drappo partito di bianco e di rosso riccamente ornato da ricami d’argento con la scritta: “Comune di Lajatico”. Le parti in metallo e i cordoni sono argentati. L’asta verticale è ricoperta di velluto bianco e rosso con bullette argentate poste a spirale. Nella freccia è rappresentato lo stemma del Comune e sul gambo inciso il nome. Cravatta e nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati in argento. Prossimamente verrà realizzato sopra la frazione di Orciatico il parco eolico di Poggio alle Pancole composto da 10 pale eoliche.

LUOGO DA VISITARE:

Il Teatro del Silenzio è un anfiteatro creato sfruttando la naturale conformazione di una collina nei pressi del paese di Lajatico, in provincia di Pisa.

La costruzione, inaugurata il 27 luglio 2006, è stata eretta per volontà del popolare cantante Andrea Bocelli originario di queste zone.

Secondo l’idea originale, la struttura è nata per essere montata ed ospitare un solo spettacolo l’anno (da qui il nome “Teatro del Silenzio”). La costruzione consta di un “palcoscenico” circolare di alcuni metri di raggio al cui centro campeggia una imponente scultura raffigurante un volto umano eseguita dallo scultore polacco Igor Mitoraj per la scenografia di una Manon Lescaut e donata successivamente dallo scultore alla fondazione del teatro.

A fare da fondale al palco sono stati posti alcuni blocchi di granito.

La platea nei giorni in cui il teatro non è in attività viene completamente smontata e il palco si trasforma in un lago artificiale. Da qui scaturisce la definizione di Teatro del Silenzio più precisamente quel luogo nel territorio del Comune di Lajatico caratterizzato da colline che, con interventi (necessari) di movimenti terra, è stato creato, o meglio simulato, come Teatro naturale così concepito.

Oggi la definizione di Teatro del Silenzio cambia, consolidata la sua esistenza rimane un luogo visitato da molti, che nell’immaginario collettivo risulta il luogo dove Andrea Bocelli si esibisce una volta all’anno.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Be Sociable, Share!